Egitto e Oriente

Nell'Antico Regno gli Egizi usano come abito una lunga tunica dritta detta kalasiris, in cotone o lino, spesso accompagnata da un mantello o uno scialle. Gli uomini del popolo una tunica piu' corta e pieghettata. Faraoni, dignitari e sacerdoti lo schentis. Un perizoma più elaborato trattenuto da una cintura con fermaglio. Sia uomini che donne truccano gli occhi con il colore nero, il kohl, che conservano in vasetti applicandolo con una palettina. Amano indossare gioielli in oro, smalti e pietre preziose, e grandi collari, detti hoscki. I capelli vengono spesso rasati e sostituiti da parrucche naturali e fili di lana, intrecciati e decorati. Sulla fronte utilizzano un cerchio d'oro detto ureo, in alcuni secoli terminante con un piccolo cobra. Le bambine portano di solito i capelli corti, sebbene nel Nuovo Regno appaiano usanze differenti. Come regola generale, gli uomini di tutte le classi sociali preferiscono portare i capelli corti, anche se esistono diversi stili a seconda della posizione sociale. Tipico è il copricapo formato da un triangolo di stoffa sagomato alle estremità e aderente alla fronte detto claft. Da sempre Egitto ed Oriente suscitano un fascino particolare e vengono spesso accomunati, Danze delle odalische, schiave saracene e circasse, hanno molto in comune con le movenze sinuose delle sacerdotesse egizie.

IT